mercoledì 17 gennaio 2018

martedì 9 gennaio 2018

dance, dance,dance

prendo in prestito il titolo del bel romanzo di Murakami

la danza, metafora di alcuni aspetti della vita

condurre o lasciarsi guidare, trasportare nel vortice 

passione ed eros, gioco e movimento 

coppia e singolarità 

e soprattutto, musica!





lunedì 1 gennaio 2018

l'anno vecchio se n‘e andato

addio all'anno vecchio, che  se n’è andato con le sue luci e le sue ombre, mentre quello nuovo
inizia come sempre carico di speranze

buon anno ai miei quattro lettori, follower del mio blog


domenica 24 dicembre 2017

venezia o milano ?

una gondola in navigazione lungo il Naviglio Grande a Milano

Milano e Venezia sono realmente collegate attraverso una lunga via d'acqua, che attraverso il sistema dei navigli e il fiume Po arriva fino all'Adriatico e alla città lagunare

chissà che percorso avrà realmente seguito questa gondola per arrivare fin qui, sotto il ponte ferroviario nei pressi di San Cristoforo?


mercoledì 13 dicembre 2017

il mestiere della musica

inauguarazione oggi della mia mostra IL MESTIERE DELLA MUSICA


O divino potere della musica!
Ecco che la sua anima è rapita!
Non è incredibile che le budella di una pecora 
possano tirar fuori l'anima
dal corpo di un uomo ?

Come Shakespeare in Molto rumore per nulla, ha sempre colpito anche me come la Musica, sublime esperienza emozionale e spirituale - scienza delle emozioni, la definiva Gershwin - abbia in realtà una base così materiale e fisica.

Onde sonore, vibrazione di corde, di colonne d'aria, ance e membrane, legno e metallo e in più il corpo del musicista: mani e dita, labbra e guance, braccia e piedi, sudore e saliva ... 

Origina proprio da questo contrasto, da questo ossimoro di intellettualità e matericità la mia curiosità fotografica per il mondo della musica, il desiderio di disvelare con l'immagine come essa sia una sorta di sublimazione, la trasformazione di una serie di atti di fisicità e corporeità - di strumenti e musicisti - in una espressione superiore.

Fotografo i musicisti dell'Orchestra Verdi di Milano sedendo in mezzo a loro, con il privilegio di una prospettiva inusuale rispetto a quella del pubblico in sala durante il concerto e osservo il duro lavoro dei professori d'orchestra durante la fatica quotidiana delle prove.

In mano il mio particolare strumento, mi cimento anch'io in una sorta di "sublimazione", trasformare luci ed ombre, sali d'argento e pixel in emozioni visive.

Cerco di raccontare l'impegno nell'esecuzione, nello studio delle parti e nella cura degli strumenti, ma anche i momenti di stanchezza o di relax, le pause e le distrazioni, il sudore e la sete, le occhiate veloci al cellulare per le notizie da casa o dal mondo, di queste donne e di questi uomini che dedicano la loro vita alla grande musica.

Anziché puntare l'obiettivo verso le star presenti sul podio direttoriale, mi piace rivolgere il mio sguardo verso questi artisti dal nome meno noto, veri working class heroes della Musica, senza i quali nelle sale ci sarebbe solo silenzio o rumore al posto di di bellezza e armonia.

Abituato a considerare gli artisti come delle persone speciali in un loro mondo particolare, scopro invece  osservandoli e fotografandoli da vicino la loro "normalità".

Con questa selezione di 36 scatti , numero simbolico  evocativo della tradizione del vecchio rullino fotografico, rivolti ad alcuni aspetti della quotidianità della loro arte, desidero rendere omaggio a questi grandi artisti e farli sentire un po' più vicini a noi, persone comuni.

le foto esposte sono oltre che nel provino a contatto qui sotto anche qui



martedì 12 dicembre 2017

sciopero nazionale

oggi sciopero nazionale dei medici pubblici ospedalieri italiani

a difesa della sanità pubblica, del sistema sanitario nazionale, che le attuali e recenti politiche liberiste e di austerità stanno indebolendo e demolendo pezzo a pezzo,  sempre più  a vantaggio della sanità privata

per il bene dei pazienti, di tutti i pazienti,  anche dei più deboli









giovedì 7 dicembre 2017

la prima diffusa

sette dicembre, sant'Ambrogio
come ogni anno oggi inaugurazione della nuova stagione d'opera del teatro alla Scala

con la prima diffusa  si potrà vedere e ascoltare gratuitamente l' Andrea Cheniér in diretta dal grande teatro in tantissimi luoghi anche periferici della città

come dal palco reale scaligero, come il teatro che si apre alla città